Chi siamo

I bambini sono il nostro futuro. Spetta quindi agli adulti creare un mondo in cui i piccoli possano crescere senza essere vittime della violenza fisica e psichica, né di qualsiasi altra forma di sfruttamento o trascuratezza. È quanto chiede anche la Convenzione ONU sui diritti del fanciullo, ratificata nel 1989, che costituisce una base vincolante per la protezione dell’infanzia. Tuttavia, anche in Svizzera sono ancora troppi i bambini e i giovani confrontati con varie forme di violenza. Le conseguenze sono pesanti, sia per i diretti interessati che per la società. Dai risultati delle ricerche risulta che la violenza perpetrata sui bambini ha conseguenze durature sulla struttura del cervello, sulla salute mentale, sui comportamenti nocivi per la salute, sulla funzionalità sociale, sulle speranze di vita e, pertanto, sui costi della salute.
Noi, soci fondatori dell’associazione «Fondo svizzero per progetti di protezione dell’infanzia» ci prefiggiamo di contribuire a migliorare la situazione individuando e sostenendo i progetti più promettenti nel campo della prevenzione e della formazione. Parallelamente, promoviamo progetti di ricerca applicata e di valutazione, che mirino ad approfondire le conoscenze basate sull’evidenza in materia di protezione dell’infanzia.
Un aspetto che ci sta molto a cuore e che caratterizza tutte le nostre attività è trasmettere e condividere i risultati, le conoscenze e le esperienze acquisite, in modo che tutte le organizzazioni attive nel campo della protezione dell’infanzia possano trarne beneficio.

 

Schweizerischer Fonds für Kinderschutzprojekte | Fonds suisse pour des projets de protection de l‘enfance | Fondo svizzero per progetti di protezione dell‘infanzia | CH-8098 Zürich